rutaN - Vini naturali

RutaN è rivolto solo al mercato Ho.Re.Ca.

Cerca

Il Piccolo ROY!

La tenuta Petit Roy è una giovanissima azienda nata nel 2017 a Chorey les Beaune . Si tratta di Seiichi Saito, giovane vignaiolo di origine cinese stabilitosi in Borgogna con l’obiettivo di produrre grandissimi vini.
ULTIMO AGGIORNAMENTO
CATEGORIA
TEMPO DI LETTURA

È sempre stato appassionato di vini della Borgogna, in particolare ha lavorato nella tenuta Simon Bize, con Jacques Frederic Mugnier Armand Rousseau e Anne-Claude Leflaive durante la sua vita.

Sin dal suo insediamento, di Seiichi Saito si è parlato molto perché non aveva bisogno di un periodo di adattamento. Ha subito prodotto vini di alta classe. Oggi possiede solo 2,10 ettari vitati ma intende ampliare nel tempo la sua tenuta.

Tutte le sue viti sono lavorate in biodinamica come gli hanno insegnato i suoi coetanei. I suoi vini rossi sono tutti raccolti a grappolo intero per mantenere una buona concentrazione e fornire piacevoli tannini. Il millesimo L’Orme è un’ottima introduzione alla scoperta dello stile dell’azienda. Un vino delizioso e allo stesso tempo dotato di grande densità e grande finezza. Si tratta di un Borgogna semplice nella denominazione che meriterebbe di essere al livello di un Chorey les Beaune .

Per quanto riguarda i suoi bianchi, ha scelto di moderare l’invecchiamento in botte per far emergere la piena espressione del suo terroir, come il sublime Saint Romain La Perrière che rivela una ricchezza aromatica e una profondità rare in questa denominazione.

Il Domaine Petit Roy va tenuto d’occhio perché i suoi vini sono già eccezionalmente precisi. Non sarebbe sorprendente trovarlo nelle più alte sfere dei vini di Borgogna nei prossimi anni.

TAGS
CONDIVIDI SUI SOCIAL

Altri articoli che potrebbero interessarti

Esplora le ultime notizie e gli aggiornamenti dal mondo del vino nella nostra sezione dedicata alle novità correlate.