rutaN - Vini naturali

RutaN è rivolto solo al mercato Ho.Re.Ca.

Cerca

Vini

“Il vino deve suscitare emozioni, è uno strumento per comunicare i colori dell’anima e della vita. Un vino che non è capace di suscitare emozioni è morto, inutile. Produrre un vino con metodi naturali significa consentirgli di esprimere tutti gli aromi ed i profumi della terra e dell’uva da cui proviene”.
(Nicolas Joly)

Maison Gazeau-Baldi 🇫🇷

Maison Gazeau-Baldi …si racconta:
In vigna:
Ci piace l’idea che il nostro vino sia notevole perchĂ© permette di identificare una regione, un tipo di terreno, un’esposizione, un vitigno e un know-how ancestrale. Esprimere l’unicitĂ  dei nostri terroir è la nostra prioritĂ . Ci animano vini prodotti fedeli ai nostri valori di esigenza, curiositĂ , generositĂ . Vogliamo essere parte del tempo perpetuando una tradizione vitivinicola artigianale. Un ruolo fondamentale in questa avventura hanno gli uomini e le donne che lavorano tutto l’anno, secondo le stagioni, per prendersi cura della vite e del vino.

Stiamo pensando di adottare una potatura soffice per perpetuare il nostro vigneto. Adattiamo il nostro lavoro alle esigenze di ogni appezzamento: etĂ , vitigno, tipo di terreno.
Cerchiamo l’equilibrio per pensare alla vigna come un ecosistema e non come una materia. Lavoriamo i terreni argillosi per ottenere una tessitura filtrante liberando la vite dai suoi concorrenti. I letame sono prevalentemente di origine animale, preferiamo lo sterco bovino. Selezioniamo attentamente le gemme. I trattamenti con zolfo e rame sono minimi e abbinati ad estratti vegetali. La raccolta è interamente manuale, con cernita sistematica.
La vendemmia è sempre occasione per vivere un momento di condivisione e di incontro.

Nel seminterrato:
Il riempimento della pressa o dell’invasatura avviene per gravitĂ  con poca o nessuna solforosa. La pressatura è delicata (1,5 bar max). Quando c’è la decantazione lo facciamo solo a freddo. Le nostre fermentazioni sono spontanee o aiutate dallo sviluppo di un lievito madre. Scegliamo di non filtrare i nostri vini rossi, invece filtriamo i nostri bianchi a terra. L’aggiunta di solfito può avvenire prima dell’imbottigliamento ma non è sistematica e non supera i 20 mg per litro.
Vogliamo produrre vini esaltando le potenzialitĂ  di ogni appezzamento a seconda dell’annata. Forniamo un’interpretazione attraverso scelte di pigiatura, macerazione, svinatura e tempo di invecchiamento senza mai copiare un processo. Ci sforziamo di ascoltare le direzioni prese dal vino e di adattarci ad esse. L’utilizzo dello zolfo è minimo ed in principio antisettico. Esponiamo volentieri i vini all’ossigeno con l’idea di rafforzarli.

Tutte le uve provengono dalla tenuta.

Siamo in conversione al biologico con l’organizzazione ECOCERT, le etichette sono soprattutto un mezzo per rendere le nostre pratiche più leggibili per consumatori e partner. Intendiamo continuare il nostro approccio con una certificazione Biodinamica.

Visualizzazione di 5 risultati